Prof. Carlo Pelliccione

pelliccioneDiplomato in Contrabbasso al Conservatorio di Pescara si é perfezionato in prassi concertistica e musica da camera alla Musik-Akademie di Basilea con J. Goilav conseguendo il relativo diploma.

Successivamente ha approfondito le tecniche strumentali e interpretative della musica antica nella Schola Cantorum Basiliensis sotto la guida di C. Coin e J. Christiansen.

Non ancora diplomato ha vinto il Premio Speciale per la musica contemporanea "Città di Palermo" ed é scelto come Primo Contrabbasso dall Orchestra Giovanile Italiana.

Nel 1989, spostatosi a Basilea per frequentare la Musikhochschule, inizia collaborazioni con lo Studio Elettronico di quella cittàà (con cui compie numerose tournée come solista in Svizzera,Italia e Austria) e con l' Orchestra Sinfonica di Basilea, della Radio della Svizzera Tedesca e dell' Opera di Zurigo, suonando con solisti e direttori di fama internazionale (da Harnouncourt a von Dohrnahni, da M. Freni a C. Gasdia).

Collabora inoltre con molti gruppi da camera svizzeri e italiani ricoprendo il ruolo di Primo o Solo-Contrabbasso Dal 1992 il progressivo interesse verso lo studio della musica antica lo porta a concentrare la propria attività concertistica verso la prassi esecutiva storica con numerosi concerti con i nomi più conosciuti del panorama barocco europeo (Bijlsma, Brueggen, Jacobs, Banchini,Coin, Radulescu, Clemencic, Cecilia Bartoli) non rinunciando a performans nel campo della sperimentazione elettronica multimediale come solista oin quartetto con violino, viola e violoncello. Numerose in questo periodo le registrazioni radiofoniche(DRS) e discografiche (DENON, JECKLIN, STRADIVARIUS, SIMPHONIA, HARMONIA MUNDI, TACTUS).

Nel 1996 ha pubblicato per la Ideasuoni i primi tre volumidi una raccolta di parti per Contrabbasso delle opere cameristiche di J.S.Bach revisionate secondo la prassi esecutiva storica e nel 1999 ha pubblicato "La Regola: il gioco dell'oca in una lavatrice a spirale" un manuale per lo studio della musica applicata non necessariamente al Contrabbasso.

Grazie all' interesse suscitato da queste pubblicazioni dal 1999 svolge un intensa attivitàà di conferenze e seminari, master e corsi di perfezionamento presso i Conservatori, gli Istituti pareggiati, festival e corsi di perfezionamento internazionali.

Dal 2009 si è dedicato al teatro e al cinema, scrivendo piece teatrali e cortometraggi di cui ha composto anche la musica di tradizione popolare, recuperata attraverso un attento e appassionato lavoro di ricerca musicologica. Nascono in questo periodo lavori come Lettere da L'Aquila, La conta d' Aquila e Memoriter, nei quali appare in veste di autore, sceneggiatore e compositore, nonché interprete sia attoriale che musicale. E il film “ju Tarramutu” e lo spettacolo “Aquilane “di cui è compositore della colonna sonora.

Attualmente é docente di contrabbasso moderno al Conservatorio di musica di Campobasso.

 

English version

He graduated in Double Bass at the Conservatory of Pescara and perfected in practice concerts and chamber music at the Musik-Akademie Basel with J. Goilav obtaining the relevant diploma.

Later he studied the techniques and instrumental interpretation early music in the Schola Cantorum Basiliensis under the leadership of C. Coin and J. Christiansen.

He not yet graduated won the Special Prize for contemporary music "Cittá di Palermo" and was selected as Principal Bass from Italian Youth Orchestra.

Since 1989 begins collaboration with the Basel Electronic Studio -whit many tours as a soloist in Switzerland, Italy and Austria- and with Basel Symphony Orchestra, the Swiss Radio Symphony and Zurich Opera.

Since 1992, the progressive interest in the study of early music brings him to practice historical performance with the biggest names of European Baroque scene (Bijlsma, Brueggen, Jacobs, Banchini, Coin, Radulescu, Clemencic, Cecilia Bartoli).

At this time many records in radio (DRS) discografy majors (Denon, JECKLIN, STRADIVARIUS, Simphonia, Harmonia Mundi, TACTUS).

In 1996 he published a collection parts of chamber works by Bach for Double Bass overhauled? according to historical performance practice, and in 1999 he published "The Rule: the game of goose in a washing spiral machine" a manual for the study of music not necessarily applied to the bass.

Thanks to interest by these publications from 1999 take place a several activities of master classes at the Italians Conservatories, Bass Festivals and International Mastercourses.

Since 2009 he has dedicated himself to theater and cinema, writing plays and short piece of which he also composed the music of the folk tradition, recovered through a careful and passionate work of musicological research.

In this period works like Letters from L'Aquila, la Conta D'Aquil and MemoriterWhere it appears as an author, screenwriter and composer, as well as both actor and musical performer.

He wrote also the music for movie “Ju tarramutu” around Italian headquarck at 2008 in L'Aquila and the theater piece “Aquilane” .

He is currently professor of modern double bass at the Conservatory of Music of Campobasso.

Condividi questo articolo:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn