Docenti

Prof. Alessandro Patalini

pataliniLa mia esperienza nell’arte del canto si è formata sommando una intensa attività professionale alla didattica e allo studio degli aspetti musicali, storici e fisiologici della voce cantata.

Dopo la vittoria al Concorso Internazionale Toti dal Monte nel 1992 ho svolto una intensa carriera artistica in molti dei maggiori teatri italiani come, fra gli altri, il Comunale di Bologna, il Massimo di Palermo, il Comunale di Firenze, il Regio di Parma, Il Carlo Felice di Genova, il G. Verdi di Trieste, l'Opera di Roma, il Lirico di Cagliari, e in festival come il Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano, il Rossini Opera Festival, il Festival Mascagni di Livorno.

Ho portato in scena numerosi ruoli primari di un vasto repertorio, che dal Settecento (Il filosofo di campagna e L'inimico delle donne di B. Galuppi, La Dirindina di D. Scarlatti, la Kaffee Kantate di J. S. Bach) passa per Rossini (Il turco in Italia e L'italiana in Algeri), il Novecento (Il campiello di E. Wolf-Ferrari, L'aviatore Dro di F. Balilla Pratella -prima esecuzione in tempi moderni- , La favola di Orfeo di A. Casella, La sposa venuta da Plutone di G. C. Menotti -prima esecuzione in Italia-, Ascesa e caduta della città di Mahagonny di K. Weill) e il repertorio contemporaneo (La brocca rotta di F. Testi - in prima esecuzione assoluta-), includendo l’opera francese (Werther di J. Massenet, Carmen di G. Bizet) e l'operetta (La vedova allegra di F. Léhar, Orfeo all'inferno di J. Offenbach, Sì di P. Mascagni). Ho cantato sotto la guida di autorevoli direttori come G. Gavazzeni, B. Bartoletti, P. Maag, A. Curtis, P. Carignani, C. Rovaris, M. De Bernart. Ho inoltre affrontato vari ruoli secondari in produzioni di particolare rilevanza artistica come inaugurazioni di stagione e incisioni discografiche.

Mi sono laureato con Lode in Storia del Melodramma presso l’Università degli Studi di Torino, sotto la guida di uno dei maggiori studiosi dell’opera italiana, il Prof. P. Gallarati.

Ho approfondito lo studio della fisiologia della voce con il Corso di Alta Formazione in Vocologia Artistica dell’Università di Bologna diretto dal Prof. F. Fussi, a conclusione del quale ho ricevuto il I° Premio Vocologia Artistica 2007 – area didattica per uno studio sul rapporto fra la fisiologia e la didattica del canto lirico. Grazie alla sinergia fra esperienza professionale e didattica, studio della storia della vocalità e della fisiologia ho sviluppato un approccio multidisciplinare con cui applicare con semplicità, chiarezza ed efficacia, i princìpi della scuola del Belcanto italiano, come esposti nei metodi di P. F. Tosi, G. B. Mancini, B. Mengozzi (Metodo del Conservatorio di Parigi e Milano), L. Lablache, M. Garcìa, E. Delle Sedie.

“La Scuola dei Garcìa, la didattica vocale fra Belcanto e Romanticismo” è appunto stato il titolo della tesi presentata per il mio Diploma Accademico di II° livello in canto presso il Conservatorio di Perugia, in occasione del quale ho eseguito varie composizioni di Manuel García sr, alcune delle quali inedite.

Fra varie mie pubblicazioni dedicate alla vocalità, che includono articoli su riviste scientifiche, programmi di sala, atti di convegni, spicca “La scuola del respiro – Antologia commentata delle testimonianze sulla respirazione nel Belcanto”. Questa pubblicazione ha suscitato in Italia e all'estero grande interesse, come dimostrano le mie interviste per RAI “Radio3 Suite” e per “Ridotto dell'opera” della Radio Svizzera Italiana; oltre alle lusinghiere recensioni apparse su varie testate italiane e straniere. È da segnalare che “La scuola del respiro” è stato candidato all’assegnazione del premio Buch des Jahres 2015 (Libro dell’anno 2015) bandito dalla prestigiosa rivista tedesca Opernwelt.

Ho presentato i miei studi in numerosi convegni, fra cui il V°, VI°, VII° e X° Convegno Internazionale “La Voce Artistica”, il I° Congresso Internazionale dell’Associazione Insegnanti di Canto Italiana “Insegnare canto nel terzo millennio” e il Performing Arts Medicine Congress.

Docente di Canto presso il Conservatorio L. Perosi di Campobasso, precedentemente lo sono stato presso il Conservatorio G. Verdi di Milano e T. Schipa di Lecce. Negli anni ho collaborato con varie prestigiose istituzioni come la Scuola dell’Opera Italiana di Bologna, l’Opera Studio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Accademia del Belcanto “R. Celletti” di Martina Franca la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi e l’Arts and Media Campus della Tong Ji University di Shanghai (Cina).

 

Prof. Marco Cianchi

cianchi1Marco Cianchi, nato a Roma, ha iniziato gli studi musicali con Gianfranco Sordi docente di armonia presso il Conservatorio S.Cecilia e si è avvicinato allo studio della chitarra e del pianoforte, diplomandosi brillantemente in chitarra sotto la guida di Claudio Capodieci.

Perfezionandosi tra gli altri con Manuel Barrueco, ha finalizzato la sua attività artistica in due direzioni ben precise. Nell'ambito didattico è stato uno dei fondatori della Scuola Popolare di Musica di Donna Olimpia, una delle scuole più importanti in Italia frequentata nel corso degli anni da migliaia di allievi, ed è risultato uno dei vincitori del Concorso a Cattedre per l'insegnamento della Chitarra nei Conservatori (ha insegnato presso i Conservatori di Perugia, Rovigo, Udine, Campobasso, Terni e Cosenza).

Nell'ambito concertistico è invece noto sia come solista che come componente di diversi ensamble come il Trio Cameristico di Roma, con il flautista Stefano Ribeca e con la clarinettista Lee I-Nin, reduci tra l'altro da una recente tourneè in Cina, e del Trio Chitarristico di Roma insieme ad altri due ottimi interpreti, Fabio Renato d'Ettorre e Fernando Lepri.

Il Trio ha tenuto concerti in Italia, Austria, Belgio, Germania (Istituto di Cultura italiano a Dortmund), Bulgaria, Tunisia, Algeria, Francia e Svizzera, esibendosi in prestigiose Sale da Concerto quali il teatro "Bulgaria" di Sofia, la "Oekter Halle" di Bielefeld, l'Auditorium Rai del Foro Italico, il teatro "Parioli" di Roma, Villa Rufolo a Ravello, l'Oratorio del Gonfalone a Roma, la WDR di Colonia.

Per l'etichetta Musikstrasse, ha inciso, con il Trio Chitarristico di Roma, un CD intitolato "Parade"(MC2119.1) contenente musiche di Auric, Poulenc, Satie, Ponce, Villa-Lobos, Weill, per la stessa etichetta ha partecipato alla registrazione del CD monografico "Luci ed Ombre" dedicato al compositore Fabio Renato d'Ettorre (MC2121); per l'etichetta Edipan (PANCD3079) ha partecipato all'incisione dell'opera omnia per chitarra di Teresa Procaccini, in particolare registrando il brano Jokes (melologo per trio di chitarre e voce recitante) dedicato dall'autore insieme all'attore Elio Pandolfi.

E' stato direttore artistico di varie manifestazioni tra cui ricordiamo le diverse edizioni, a Castel Sant'Angelo, Palazzo Venezia e ai Fori Traianei, di "Prove d'Orchestra".

Attualmente è titolare di ruolo della cattedra di chitarra presso il Conservatorio di Musica “Lorenzo Perosi” di Campobasso.

 

Youtube channel https://www.youtube.com/user/classicguitaritaly

https://www.youtube.com/watch?v=tYpWYxexBY8

https://www.youtube.com/watch?v=vfdoKu-gS4A

https://www.youtube.com/watch?v=Ex9JG_ooCmo

Trio Chitarristico Di Roma – Parade

Trio Chitarristico Di Roma – Andrés Segovia, Franz Schubert, Astor Piazzolla: Trio Chitarristico di Roma - 30th Year

https://itunes.apple.com/it/album/parade/id410923133

https://itunes.apple.com/it/album/andres-segovia-franz-schubert/id616124910

 

Elenco docenti

Cognome e Nome Settore E-mail
Serafini Andrea Accompagnamento Pianistico  
Sotgiu Vanessa Accompagnamento Pianistico  
Tisano Massimiliano Accompagnamento Pianistico  
Uliano Michela Accompagnamento Pianistico  
Avventini Adriana Arpa  
Abrams Marc Basso elettrico  
Cantatore Michele Basso tuba  
Paternesi Alessandro Batteria e percussioni jazz  
Ciullo Enza Bibliografia e biblioteconomia musicale   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Marchi Claudia Canto   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pacetti Sandra Canto  
Pasolini Gian Luca Canto  
Patalini Alessandro Canto  
Montellanico Ada Canto jazz  
Botto Andrea Chitarra  
Cianchi Marco Chitarra  
Sala Flavio Chitarra  
Valente Agostino Chitarra  
Nicola Cordisco Chitarra jazz  
Di Tullio Lelio Clarinetto  
Petraccia Romeo Clarinetto  
Di Girolamo Andreina Clavicembalo e tastiere storiche  
Mariani Berardo Composizione  
Niro Piero Composizione  
Napolitano Domenico Composizione jazz  
Stocco Giovanni Contrabbasso   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
D'Aprile Giovanni Corno  
Barchi Fabrizio D.D.M. - Direzione di coro e repertorio corale per D.D.M.  
Battiante Carmela D.D.M. - Pedagogia musicale per D.D.M.  
Guaccero Giovanni Maria D.D.M. - Elementi di composizione per D.D.M.  
Raulli Lorenzo D.D.M. - Pratica della lettura vocale e pianistica per D.D.M.  
D'Alessandro Domenico Antonio D.D.M. - Storia della musica per D.D.M.  
Monterisi Sergio Direzione d'orchestra  
Columbro Raffaello Elettroacustica  
Galterio Anna Esercitazioni corali  
Castriota Lorenzo Esercitazioni orchestrali  
Gubert Maddalena Fagotto  
Muttillo Ferdinando Fisarmonica  
D'Abate Giancarlo Flauto  
Ferrantini Aldo Flauto  
Lombardi Bruno Paolo Flauto  
Venturi Fabio Informatica musicale  
Bollella Mimma Leonora Lettura della partitura  
  Musica da camera  
Grisanti Marco Musica da camera  
Gabrieli Domenico Musica d'insieme per strumenti a fiato  
Giovagnoli Aldo Musica d'insieme per strumenti ad arco  
Marino Maurizio Oboe  
Colasurdo Antonio Organo  
Di Meco Mauricia Organo  
Baranello Angelo Pianoforte  
Camerini Enrico Pianoforte  
De Socio Brunella Pianoforte  
Ferrandino Sara Pianoforte  
Folliero Massimo Pianoforte  
Indrieri Stefania Pianoforte  
Lasaracina Viviana Pianoforte  
Marino Alessandro  Pianoforte  
Panteliadis Marios Pianoforte  
Parrozzani Roberto Pianoforte  
Pascalucci Fiorenzo Pianoforte  
Piovano Linda Pianoforte  
Ragone Aldo Pianoforte  
Rossi Alessandra Pianoforte  
Tomassi Giorgia Pianoforte  
Ferraiuolo Fausto Pianoforte jazz  
Bianco Marina Poesia per musica e drammaturgia musicale  
Angelozzi Maurizio Pratica e lettura pianistica  
Baglio Vincenzo Pratica e lettura pianistica  
Bucci Massimo Pratica e lettura pianistica  
Landrini Paola Pratica e lettura pianistica   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Migliarucci Alessandro Pratica e lettura pianistica  
Stefanizzi Antonella Pratica e lettura pianistica  
Colocci Carlo Sassofono  
Fratini Marco Sassofono  
Ragni Simone Sassofono  
Nini Vincenzo Sassofono jazz  
  Storia della musica   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Marisi Rossella Storia della musica  
Costanzo Giulio Strumenti a percussione  
Santangelo Claudio Strumenti a percussione  
  Strumenti a percussione  
Baiocchi Daria Teoria dell'armonia e analisi  
Colombo Sarah Teoria dell'armonia e analisi  
Terreri Daniela Teoria e tecnica dell'interpretazione scenica  
Bellafronte Raffaele Teoria ritmica e percezione musicale  
Bongiovanni Roberto Teoria ritmica e percezione musicale  
Cicolecchia Pietro Teoria ritmica e percezione musicale  
Costantini Giancarlo Teoria ritmica e percezione musicale  
D'Errico Michele Teoria ritmica e percezione musicale  
Fiore Luciano Rosario Teoria ritmica e percezione musicale  
Giannetti Emiliano Teoria ritmica e percezione musicale  
Gennarelli Michele Teoria ritmica e percezione musicale  
Magnoni Barbara Teoria ritmica e percezione musicale  
Manzoli Andrea Teoria ritmica e percezione musicale  
Oliva Vincenzo Teoria ritmica e percezione musicale  
Palange Angela Teoria ritmica e percezione musicale  
Cognigni Luca Tromba  
Morelli Carlo Tromba  
Di Rocco Silvio Viola  
Ceaicovschi Natalia Violino  
Di Amico Raniero Violino  
  Violino  
  Violino  
  Violino  
Lumachi Andrea Violoncello  

 

 

Prof. Sergio Monterisi

monterisiSergio Monterisi ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio "N.Piccinni" di Bari, diplomandosi in Pianoforte, Musica Vocale da Camera, Musica Corale e Direzione di Coro, Strumentazione per Banda, Composizione e Direzione d’Orchestra. Contemporaneamente ha conseguito la Laurea in Lettere presso l'Università di Bari, discutendo una tesi in Storia della Musica. E’ stato allievo ed assistente del compositore e direttore d’orchestra Nicola Scardicchio (che gli ha trasmesso la conoscenza e l’amore per la musica di Nino Rota), delle cui composizioni ha diretto numerose prime esecuzioni assolute.

Nel 2001 ha partecipato al Laboratorio Lirico Internazionale di Orvieto, sotto la direzione di Marco Guidarini, che l’ha scelto per dirigere Falstaff di Verdi al Teatro Mancinelli. La loro collaborazione è proseguita su una nuova produzione de La Bohème di Leoncavallo, nell’ambito del KlangbogenFestival 2002 di Vienna.

Dopo aver approfondito la conoscenza della Scuola Napoletana (prima esecuzione in tempi moderni de La Cecchina Maritata di Piccinni, esecuzioni de Le cantatrici villane di Fioravanti, concerti di musiche di Traetta, Capotorti, Paisiello) ha fondato nel 2004 il Bitonto Opera Festival, di cui è stato Direttore Musicale per cinque anni, dirigendo tutte le produzioni operistiche (L’elisir d’amore, Rigoletto, Il barbiere di Siviglia, La traviata, La Bohème, Don Giovanni), concerti lirico-sinfonici, di musica sacra (The Messiah) e l’opera per bambini di sua composizione, Il gigante egoista.

Nel 2002, su invito di Dante Anzolini, è nominato direttore musicale della NEC Sinfonietta e in seguito Resident Conductor presso il prestigioso New England Conservatory di Boston, dirigendone per tre anni le quattro orchestre e collaborando con celebri solisti americani. In questo periodo ha diretto in prima esecuzione assoluta più di venti brani sinfonici, tra cui Resonance Frames di Michael Gandolfi, commissionato dall’Università di Harvard.

Dal 2005 al 2010, su invito di Marco Guidarini, è ingaggiato dall’Opéra de Nice come Direttore aggiunto, dirigendo circa 130 tra opere, balletti, oratori e concerti sinfonici alla guida dell’Orchestre Philharmonique de Nice e dell’Ensemble Apostrophe di musica contemporanea. Invitato da numerosi festival francesi, ha diretto per « Géneration virtuoses » - Cap d’Antibes (Nona Sinfonia di Beethoven e Carmina Burana di Orff), Festival de musique sacrée de Nice, « Violons de légende »- St.Jean Cap-Ferrat, Les nuits musicales du Suquet de Cannes, Les floraisons musicales, Académie d’été de Nice, collaborando con solisti prestigiosi come Roger Muraro, Marc Coppey, Mikhail Rudy, Nemaniah Radulovic, Xavier Philips. Nell’ambito delle stagioni liriche ha diretto le nuove produzioni di Don Pasquale, le Nozze di Figaro, Il Barbiere di Siviglia, Lo scoiattolo in gamba, l’oratorio Jephta di Haendel, i balletti Soirée Piazzolla (Concerto per bandoneon) e Soirée Falla (El sombrero de tres picos e El amor brujo), e numerosi Galà lirici (solisti: M.Dragoni, V.Galouzine, N.Manfrino, T.Caruso, R.Servile, D.Mazzola, G.Terranova, M.Rosiello ecc.), tra cui un Omaggio a Gavazzeni nel centenario della nascita del grande direttore d’orchestra.

Ha diretto numerose orchestre internazionali (Academic Symphony di S.Pietroburgo, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orquesta Sinfònica del Vallès, Orchestra Sinfonica di Karkhov, Orchestra della Radio di Sofia, Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Società dei Concerti di Bari) nelle rispettive stagioni sinfoniche e in festival lirici italiani e collabora regolarmente con l'Orchestre Symphonique de l’Opéra de Toulon e l'Orchestre Régional de Cannes, oltre che con il Festival "Musiques aux Etoiles" di Carpentras, di cui è stato nominato Direttore Musicale nel 2013.

Ha inaugurato la Stagione 2009-2010 di OperaCatalunya (Sabadell, Spagna) con una nuova produzione de Il Pirata di Bellini. Nel luglio 2011 ha diretto in prima esecuzione per il Sud America la produzione de Il viaggio a Reims di G.Rossini per la regia di Emilio Sagi, nell’ambito della stagione lirica del Teatro Argentino de La Plata, salutata da un vivo successo e radiotrasmessa dalla Radio Nacionàl Argentina. Nel settembre 2012 ha diretto la prima esecuzione assoluta in Brasile de Il Barbiere di Siviglia di Giovanni Paisiello per la regia di Enzo Dara al Theatro Sao Pedro di San Paolo.

Parallelamente alla sua attività di direttore d'orchestra si è dedicato alla composizione. Nell'ambito della programmazione di Opéra Junior dell'Opéra de Nice (stagioni 2008-2009 e 2009-2010) ha diretto la sua opera per bambini in versione francese, Le Géant Egoïste, con grande successo. Nel 2012 ha ottenuto il Primo Premio ed il Premio della Giuria Popolare del Concorso Internazionale di Composizione "Terra di Puglia" per il suo "Concerto a 11" per pianoforte e 10 strumenti, da lui diretto in prima esecuzione assoluta a Bari lo stesso anno e pubblicato da Florestano Edizioni. La sua opera Schicchi e Puccini - Un prologo a Schicchi (Edizioni Wicky Music) è risultata vincitrice del primo Concorso Internazionale di Composizione "Opera Nuova 2013" ed ha debuttato nella stagione lirica del Teatro Municipale di Piacenza nel maggio 2014.

Dal 2012 è docente di Direzione d'Orchestra al Conservatorio "L. Perosi" di Campobasso.

 

 

Sito web: www.sergiomonterisi.it

 

M° Lelio Di Tullio

di tullioCurriculum di Lelio Di Tullio

 

Titoli di studio

Diploma di clarinetto – Conservatorio di musica “L. Perosi” di Campobasso, 1982;

Diploma di composizione – Conservatorio di musica “A. Casella” di L’Aquila, 1995;

Diploma di scuola media superiore – Liceo scientifico “A. Romita” di Campobasso, 1983.

 

Esperienze didattiche e professionali all’interno del Conservatorio di Campobasso

Docente di ruolo di clarinetto dal 1989;

Responsabile organizzativo degli eventi (stagione concertistica, masterclass, seminari, etc.) dal 1999 al 2008;

Membro del Consiglio di amministrazione dal 2004 al 2005 e dal 2007 al 2009;

Membro del Consiglio accademico dal 2006 al 2009;

Dal 1 novembre 2013 a tutt’oggi ricopre la carica di Direttore.

 

Attività Professionale

Ha svolto attività concertistica come solista e come membro di gruppi da camera in Italia ed all'estero (Francia, Germania, Svizzera, Gran Bretagna, Spagna, Belgio, Grecia, Rep. Ceca, Polonia, Turchia, Albania, Romania, USA, Argentina e Messico) registrando più volte per la RAI ed incidendo per la Bmg, la Primrose, la Edipan, la Cam, la CNI. Ha scritto lavori per orchestra, gruppi da camera e pianoforte, ed inoltre musiche per il teatro e colonne sonore per film presentati in diversi festival cinematografici (Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, NICE Festival di New York, etc.). Sue composizioni sono state eseguite, oltre che in Italia, in Francia, Svizzera, Austria, Ungheria, Romania e Messico. Nel 2008, nel 2011 e nel 2014 è stato composer in residence al festival VivaVivaldi di Città del Messico. Lo stesso festival gli ha commissionato il dramma musicale “Sabatino Lombardi detto il Maligno” su libretto proprio, basato su fatti realmente accaduti in Molise nel periodo che segue la Rivoluzione Francese e i movimenti sanfedisti.

L’attenzione verso le tradizioni della propria terra lo ha portato a sperimentare l’uso di strumenti popolari in ambito colto. A lui si deve il primo lavoro per zampogna molisana e orchestra ed è stato ideatore e coordinatore del workshop “La zampogna molisana e la cornamusa scozzese: affinità e differenze” tenuto al Conservatorio di Campobasso in collaborazione con la Royal Scottish Academy of Music e il National Piping Centre di Glasgow.

E’ stato Presidente e Direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica del Molise “B. Walter” che ha, fra l’altro, registrato la colonna sonora del film “Le affinità elettive” di P. e V. Taviani presentato al 49mo Festival del cinema di Cannes 1996 ed effettuato la prima esecuzione di Pierino e il lupo di S. Prokofiev su testo rielaborato da Dacia Maraini appositamente per l’O.S.M.

Ha curato per l’editore svedese 2Kronors Förlag le revisione del Quartetto d’archi Un Essai di J. Foroni.